Frantoio Oleario Cocchiarale

Professionalità e passione al servizio del cliente

Cerca nel sito

Online:

Abbiamo 34 visitatori e nessun utente online

Contatore accessi gratuito

Olio extravergine di oliva e salute

L’olivo da diversi millenni è presente nella storia della medicina e dell’erboristeria mediterranea. Le sue straordinarie proprietà sono state riconosciute fin dai tempi antichi: i primi ad utilizzare l’olio di oliva come ingrediente cosmetico furono gli egiziani che lo utilizzavano per mantenere morbida la pelle e rendere i capelli più brillanti, ma anche per la preparazione delle mummie per la loro preservazione. La Bibbia cita sovente l’uso dell’olio di oliva: in autunno si effettuava la raccolta delle olive non completamente mature, venivano schiacciate con il mortaio ed il primo olio che se ne ricavava era destinato alle lampade del tempio, il successivo all’alimentazione e alla preparazione di unguenti medicinali o cosmetici. Nella medicina greca classica l’olio di oliva era impiegato per frizioni e per massaggi degli atleti prima delle competizioni e come veicolo per altri medicamenti. Nell’Odissea una citazione riguardo i Lekythos, vasi da olio profumato per il bagno; immagini di fanciulle in preparativi di nozze fra vasi di oli profumati, contenitori di alabastro, ceramica per olio, unguenti e cosmetici ritrovati, testimoniano il fiorente utilizzo di olio di oliva nella Magna Grecia. Dal frutto verde immaturo i Romani estraevano un olio viscoso, brunastro chiamato “omphacium”; gli atleti se ne ungevano il corpo e dopo la lotta, misto alla polvere, sudore e sangue lo si conservava come rimedio preziosissimo contro un’infinità di malattie. 2000 anni fa Galeno formulò la primordiale emulsione detta Ceratum Galeni, con olio di oliva, cera d’api e acqua di rose. Nella medicina araba come quella medioevale dei paesi mediterranei, l’olio di oliva veniva utilizzato come medicamento per patologie sia per uso esterno che interno. E’ incluso in tutte le farmacopee fin dalle prime edizioni.L'olio d'oliva è da secoli parte integrante dell'alimentazione, ma anche della storia e della cultura dei paesi mediterranei e viene utilizzato anche per scopi terapeutici e salutari. Per la sua particolare composizione e per l'alto contenuto in acidi grassi monoinsaturi (acido oleico), in acidi grassi polinsaturi essenziali (soprattutto acido linoleico) e sostanze minori importantissime perché antiossidanti, come i polifenoli e i tocoferoli, è da considerare ad alto valore nutrizionale. La medicina moderna, attraverso studi clinici ed epidemiologici, ha confermato pienamente le virtù salutari di questo prezioso alimento che risulta fondamentale in ogni età e facilmente associabile ad una dieta sana ed equilibrata, in grado di assicurare a chi lo consuma condizioni salutari fondamentali. Si può dire a ragion veduta che l'olio extravergine di oliva è l'unico olio prodotto con la semplice pressione e schiacciamento del frutto, senza ulteriori manipolazioni chimico-fisiche. L'olio di semi infatti viene prodotto tramite apparecchiature speciali e di sostanze chimiche, quali il butano, il propano e l'esano.

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO

Azione importante dell'olio di oliva è quello per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Nel nostro organismo infatti ci sono 2 tipi di colesterolo: l'HDL (il “colesterolo buono” vero e proprio spazzino delle arterie, che rimuove il colesterolo dalle pareti delle arterie e lo riporta al fegato dove contribuisce alla formazione della bile, la cui funzione, nella digestione, è proprio quella di emulsionare i grassi) ad alta densità di lipoproteine, e LDL (il “colesterolo cattivo”) a bassa intensità. Gli ac. grassi polinsaturi riducono sia il colesterolo LDL che HDL, sono altamente instabili, si ossidano velocemente formando radicali liberi pericolosi per l'organismo umano. Gli ac. grassi monoinsaturi, abbondanti nell'olio d'oliva, riducono l'LDL ma non l'HDL, e resistono meglio all'ossidazione. Una dieta ricca di olio d’oliva aiuta a mantenere bassi i livelli di LDL, , mentre non diminuisce i livelli di HDL, protetto dagli acidi grassi monoinsaturi di cui è ricco l’olio d’oliva, e così si può prevenire le malattie cardiovascolari, l'arteriosclerosi, l'infarto del miocardio, evitando l'accumulo dei grassi nelle pareti delle arterie.

LE VITAMINE PRESENTI NELL'OLIO DI OLIVA.

 L'olio di oliva è molto importante per il nostro organismo anche perché contiene molte vitamine, la A e la D, e in particolare la E. Questa vitamina, se è in buon rapporto con acido linoleico e acido polinsaturo, fa sì che diminuisca il rischio delle trombosi, contrastando l'ossidazione dei grassi (evitando la formazione di endoperossidi); nell'organismo combatte anche la formazione di radicali liberi contrastando i processi d'invecchiamento. I migliori effetti si ottengono con rapporti Vit.E/ac.linoleico >0,79: per gli oli d'oliva è =1,87, per quelli di semi è circa = 0,5. ALTRE PROPRIETA' Favorisce l'espulsione della bile verso l'intestino, ne lubrifica le pareti, ha azione lassativa, protegge le mucose gastriche. Contiene ac.linoleico e linolenico, acidi essenziali (non sintetizzabili dall'uomo) precursori delle prostaglandine (ad azione antiinfiammatoria vasostimolante e immunitaria), veicolanti di vitamine liposolubili, ad attività plastiche per le cellule e regolatori dell'aggregazione piastrinica e per la sintesi di sostanze ormonali. Sono presenti anche fosfolipidi, necessari alla digestione stessa dei grassi, e sostanze antiossidanti che hanno attività contro i radicali liberi, responsabili delle degenerazioni cellulari. All'olio di oliva vengono riconosciute proprietà ricostituenti, antianemiche,emollienti, energetiche ipoglicemizzanti.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze avvalendosi di servizi di statistica, come Google Analytics e ShinyStat free . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.